Blera, festeggiato San Martino dall’associazione Nazionale sottufficiali d’Italia sezione Civitavecchia, con il sindaco Elena Tomei

Blera(Vt) – L’associazione nazionale sottufficiali d’Italia, sezione di Civitavecchia, ha festeggiato il suo Patrono San Martino a Blera (VT). Stamattina, domenica 12 novembre 2017, gli iscritti al sodalizio si sono dati appuntamento nella cittadina viterbese per una manifestazione patriottica, organizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale e la Pro Loco, alla quale hanno partecipato anche la sezione di Montefiascone dell’Ansi, l’associazione nazionale marinai d’Italia e l’associazione nazionale  finanzieri d’Italia.

 

Dopo la Santa Messa, officiata dal parroco Don Santino Giulianelli, si é svolta la cerimonia della deposizione di una corona d’alloro alla targa che commemora i caduti della prima guerra mondiale. Poi il corteo patriottico si è spostato davanti alla lapide che ricorda i civili blerani deceduti durante il bombardamento anglo-americano del paese. I radunisti hanno ricevuto un brindisi offerto dalla Pro Loco di Blera presieduta da Sergio Blank, a cui è seguito il pranzo sociale presso una delle cantine nell’ambito della manifestazione culinaria “A S. Martino ogni mosto diventa vino”.

Il Sindaco di Blera, Elena Tolomei, che era accompagnata dall’assessore Angelo Moscatelli, ha preso parte all’intera cerimonia e ha ringraziato vivamente l’associazione sottufficiali. “Blera é un paese ospitale – ha detto la Tolomei – vi invito a tornare anche nei prossimi anni per proseguire questa bella manifestazione che è ormai diventata una tradizione.”

“Ringrazio il mio predecessore Rinaldo Ripa – ha detto il presidente dell’Ansi di Civitavecchia, Alviero Arezzini – per aver organizzato alcuni anni fa questa manifestazione. Un ringraziamento al Sindaco, per la cordiale ospitalità. Vogliamo consolidare il rapporto con l’amministrazione comunale e svolgere alcune delle nostre attività associative a Blera. Il paese é una bomboniera e merita di essere visitato. Qui c’é l’aria sana e una buona cucina. Anche quest’anno – ha concluso Arezzini – abbiamo commemorato San Martino e abbiamo avuto l’occasione per trascorrere tutti insieme una bella e intensa giornata di festa.”

Articoli consigliati