Lingua dei Segni, a Viterbo un corso organizzato dall’Associazione Culturale “Perché Io Segno”

VITERBO – In un periodo storico dove i negozi chiudono lasciando intere vie desolate ed i giovani si rassegnano e neanche cercano lavoro, esistono piccole realtà coraggiose, donne testarde che si mettono in gioco e che dopo un anno raddoppiano la posta.

È quanto accade con l’ Associazione Culturale Perché io Segno che ha riportato i corsi di Lingua dei Segni nella provincia di Viterbo e punta per il 2018 a raddoppiare il numero degli studenti e di conseguenza a anche quello dei futuri operatori nel settore.

Chi partecipa a questi corsi lo fa per vari motivi, chi per aumentare le proprie capacità professionali come Ester, 23 anni, educatrice, o come Osvaldo, 65 anni che ha deciso di mantenersi giovani affiancando agli impegni teatrali e letterari anche un corso dove per comunicare non serve la voce ma le mani, studenti tanto diversi all’anagrafe quanto uguali nell’impegno in classe.

Per info sui corsi e sul fantastico mondo della Lingua dei Segni: Mail: percheiosegno@gmail.com

Articoli consigliati